Ottimizzazione Posturale dell’Atleta in Bicicletta

E’ noto dalla letteratura che molti autori si sono interessati con rigore scientifico e passione alla trattazione degli elementi che concorrono a rendere armonici e perfettibili i molteplici impegni compiuti da un atleta in bicicletta. Sulla scorta delle esperienze acquisite sul campo da molti atleti, trasformatisi in addetti ai lavori, sono state studiate molte soluzioni tecniche per conseguire il miglioramento del mezzo meccanico. Sono stati studiati molti accorgimenti utili per raggiungere il massimo della personalizzazione della bicicletta. E’ stato perfezionato il rapporto tra sportivo e mezzo meccanico per rendere compatibile le misure antropometriche dell’atleta con quelle del telaio, del sellino, dei pedali, ecc. con le misure antropometriche dell’atleta e, ove occorra, compensare la presenza di eventuali dismorfismi. Read more

L’articolazione dell’anca

anca-1

Biomeccanica delle Complicanze

Sono noti in letteratura i numerosi studi inerenti l’anatomia funzionale delle articolazioni coxo-femorali; sono descritte le complesse capacità articolari di cui l’anca dispone per effettuare, sul piano frontale, i movimenti di adduzione e di abduzione, sul piano sagittale quelli di flessione ed estensione e, sul piano trasverso, quelli di rotazione interna ed esterna. Sono anche pubblicati lavori inerenti i ruoli dei muscoli che, con inserzioni sulla pelvi e sugli arti inferiori controllano, in opposizione tra loro, le funzioni spaziali muscolo-scheletriche.

In questi ultimi anni sono stati studiati i “conflitti femoro-acetabolari” – patologia denominata “FAI – Femoro Acetabular Impingement“- indicata per la prima volta nel 1999 dal Professor Reinhold Ganz, specialista ortopedico emerito dell’Università di Berna. Read more

I Piedi nell’Età Infantile e dell’Adolescenza

Da ricerche in letteratura si è giunti alla conclusione che, vari  autori italiani e stranieri, sia in lavori di anatomia che di patologie podologiche, discutono dei piedi infantili e degli adolescenti come appartenenti ad unico sesso.

Né sono stati individuati lavori atti a far luce e a chiarire gli elementi intriseci ed estrinseci da eventuali differenze anatomiche e strutturali dei piedi dell’uomo adulto e di quelli della donna sia a livello scheletrico, legamentoso, muscolare e tendineo, e, ancor meno, trattazioni di eventuali possibili riconducibilità ai  piedi infantili e  degli adolescenti, sia maschili che femminili. Read more

Contatti e Recapiti